Indica un intervallo di date:
  • Dal Al

La doppia versione dello spread

Capita spesso, circa 2-3 volte l’anno, che i dati sullo spread (differenziale di rendimento tra BTp e Bund a 10 anni) non coincidano. Questa mattina, ad esempio, secondo alcune agenzie di stampa lo spread sarebbe a 140 punti. Secondo molte altre fonti sarebbe intorno a 150. E’ davvero così volatile che nel tempo di battere l’agenzia e pubblicarla aumenta di 10 punti? 

No, molto più semplicemente, le fonti non stanno utilizzando gli stessi parametri per calcolarlo. Mts (Mercato telematico italiano dei titoli di Stato) calcola lo spread sottraendo il rendimento del BTp che scade il 1 settembre del 2024 e il Bund che scade il 15 maggio 2024. Altre fonti (tra cui Reuters) utilizzano invece il BTp che scade sempre nel 2024, ma a marzo. Avendo una duration inferiore questo titolo “paga” un rendimento leggermente più basso rispetto a quello che scade a settembre. E questo spiega perché lo spread calcolato da Mts è leggermente più alto. Tutto qui.