Indica un intervallo di date:
  • Dal Al

Titoli di Stato, il 2013 riparte con nuove aste. Alle banche italiane in mano 370 miliardi di debito pubblico



Nel 2013 il Tesoro punta a emissioni di titoli di Stato lorde (al netto quindi dei titoli che vanno in scadenza) per un totale di 410 miliardi, contro i 470 del 2012. Quanto al fabbisogno di cassa, quest'anno sarà di circa 20 miliardi inferiore a quello del 2012, peraltro già calato di 15 miliardi rispetto al 2011 a 48,5 miliardi.

Le aste di titoli di Stato – i cui rendimenti oggi sono decisamente meno allettanti di un anno fa con il decennale al 4,27% e il biennale all'1,66% - ripartono questa settimana.

Il 10 gennaio è prevista un'emissione di BoT a 12 mesi. Seguirà l'11 gennaio l'asta a medio-lungo. Entro il primo trimestre il ministero dell'Economia ha già in programma – accanto a una serie di riaperture – collocamenti di nuovi titoli con il Btp decennale per un ammontare minimo di 12 miliardi di euro e Ctz con scadenza dicembre 2014 per un importo minimo di 9 miliardi.

La quota di debito pubblico (che nel 2012 ha superato i 2mila miliardi di dollari) in mano alle banche italiane è cresciuta lo scorso novembre al record di 370,1 miliardi.

  • simo |

    piacerebbe piu che altro sapere cosa ci si fa coi soldi che si chiedono in prestito 🙂

  Post Precedente
Post Successivo