Indica un intervallo di date:
  • Dal Al

Atene in trappola. Spread a 2.100 punti. Tutti i numeri della nuova tragedia greca. E dei partiti anti-euro

La Grecia è in trappola. Se resta nell'euro le condizioni imposte preludono a una recessione prolungata. Se esce c'è il forte dubbio che i costi di uscita possano essere superiori alla svalutazione competitiva che ne conseguirebbe sulla Dracma.

Intanto le elezioni del 6 maggio (con il forte successo di partiti anti-euro) rischiano di essere un flop clamoroso con la crescente possibilità di nuove elezioni già a giugno. Nello stesso mese Atene dovrà informare la Troika (Ue-Fmi-Bce) con quali riforme intenderà risparmiare altri 11,6 miliardi necessari per sbloccare la nuova tranche da 31 miliardi prevista a fine giugno.

Tutti i numeri della tragedia greca in questo articolo Sole 24 Ore – Grecia

  • Carmine Del Mondo |

    Penso che la minaccia europea di abbandonare la grecia e farla uscire dall’euro sia solo un bluff.
    Puntano tutto sul fatto che la Grecia non ha le giuste carte per trovare un metodo efficace per uscire.
    Ma se la Grecia decide davvero di farlo e trova un modo per farlo, in trappola ci finisce proprio l’europa che si dividerà di nuovo.

  • Mauro |

    Don’t let Costantinople fall again! Quando nel Maggio 1453 i Turchi presero Costantinopoli, l’Europa occidentale lasciò fare, convinta che tutto sarebbe finito lì e che il problema fosse esclusivamente dei Greci. Di lì a pochi decenni i Turchi si sarebbero presentati per ben due volte alle porte di Vienna, dopo aver devastato i Balcani.I moderni “Turchi” intesi come nemici dell’Europa non hanno nome nè volto nè, forse, religione. Si fanno chiamare mercati, multinazionali, agenzie di rating, hedge funds, e stanno assediando la Grecia, ora come allora, per far cadere l’Europa. La Grecia, porta d’Europa, non va lasciata sola a fronteggiare la speculazione. E questo non solo per il bene della Grecia, ma di tutta l’Europa.

  Post Precedente
Post Successivo