Indica un intervallo di date:
  • Dal Al

Facebook fissa il prezzo di un’azione: da 28 a 35$. Ovvero da 77 a 96 mld. Punta a superare l’Ipo-Google di 7 volte

Ormai i tasselli della tanto attesa quotazione di Facebook si stanno componendo tutti. La società californiana ha presentato alla Sec (la Consob degli Stati Uniti) i documenti relativi alla forchetta del prezzo che sarà poi deciso in base alla domanda in fase di sottoscrizione dell'Ipo (Initial public offering, ovvero offerta pubblica di vendita).

Il prezzo di un'azione oscillerà tra i 28 e i 35 dollari. Questo significa che la società sarà valutata (moltiplicando il valore di un'azione per tutte quelle che compongono il capitale del social network più popolato del web) tra i 77 e i 96 miliardi di dollari.

Facebook  punta a incassare 13,6 miliardi di dollari dal mercato. Una bella cifra con cui aprire ulteriormente il giro di affari (magari spingendo nel settore mobile dove Google sembra in vantaggio?).

In questo caso sarebbe l'Ipo del web più grande della storia. Se raccoglierà 13,6 miliardi Facebook supererà la quota di 1,9 miliardi raccolta da Google nel 2004. Con questa Ipo Facebook punta a raccogliere, quindi, più di 7 volte quanto riuscì a Google otto anni fa.

Il roadshow per lo sbarco di Facebook a Wall Street dovrebbe cominciare il prossimo lunedì, mentre la quotazione al Nasdaq dovrebbe arrivare il 18 maggio.

Una volta sbarcata in Borsa, come andra Facebook? Difficile dirlo, anche perché in passato il binomio web e finanza si è prestato facilmente alla creazione di alti e bassi e di bolle finanziarie.

In questo secondo giro della storia, però, dopo la sbornia della new economy in Borsa del 2000, i mercati sembrano essere molto più rigidi e selettivi, sin dagli inizi, con le web-matricole. Ce lo dicono i dati dell'ultimo anno quando sono approdate in Borsa alcune importanti società del web, da Groupon a Tripadvisor, da Linkedin a Zynga (come stanno andando le web matricole). Tra le prime sei solo Linkedin e Tripadvisor oggi sono in attivo rispetto al collocamento. Mentre RenRen, la versione cinese di Facebook, ha perso più della metà del proprio valore.

  • PAULO |

    BISOGNA SAPERE ACCONTENTARSI ….
    20% e vendo tutto

  • Roberto |

    Ciao Vito,
    mi permetto di scriverti dopo aver ricevuto le tue informazioni odierne. Ho curiosato un po’ qui. Non è decismanete il mio campo, questo, ma interessante, comunque.
    Ciao
    Roberto

  Post Precedente
Post Successivo