Indica un intervallo di date:
  • Dal Al

E’ lo spread che (non) t’aspetti

A gennaio il differenziale BTp Bund viaggiava a 550 punti, il 19 marzo a 270, ieri oltre 400, oggi a 370. Montagne russe sui titoli di Stato – in mano a molte famiglie italiane - non s'erano mai viste con questa violenza. Ma nell'era della finanza globale e della crisi dei debiti sovrani – c'è anche questo.

La domanda, a questo punto, è: tornerà (prima o poi) lo "spread che non c'era" (a giugno 2011 era poco superiore a quota 100) o resteremo ancora a lungo su soglie traballanti?

Le risposte, in questa analisi sugli spread sul Sole 24 Ore