Indica un intervallo di date:
  • Dal Al

Conti di Groupon, da nero in rosso. Un azionista fa causa

Ha bruciato il 27% dal 3 novembre, giorno in cui è sbarcata a Wall Street. Dal picco raggiunto nel primo giorno di contrattazioni il passivo è del 44%. Eppure Groupon sta registrando tassi di crescita rilevanti: la compagnia leader nella vendita di coupon scontati su vari settori, dalla ristorazione al benessere, ecc., è presente in 45 Paesi e in due anni ha aumentato massicciamente, secondo quanto riporta Bloomberg, il numero di dipendenti da 37 a quasi 10mila (di cui 400 in Italia).

Ma la società deve chiarire la nube dei controlli interni sui conti. La stessa che l'ha portata ad annunciare a febbraio utili per 15 milioni che poi, dopo un diktat della Sec di rafforzare i controlli (l'autorità statunitense di controllo sui mercato regolamentati) sono diventate perdite. Uno sbalzo di 30 milioni di dollari che ha spinto un'azionista a fare causa che potrebbe essere il viatico a una class action.

Focus sui conti di Groupon sul Sole 24 Ore