Indica un intervallo di date:
  • Dal Al

Conti correnti gratis ai pensionati. E poi novità sui mutui. Le banche protestano: danni per 1 miliardo

L'austerity delle due manovre sinora approvate dal Governo Monti (decreto salva-Italia e decreto sulle liberalizzazioni che nei prossimi giorni attende la conversione in legge) colpisce anche le banche. O almeno ha suscitato le critiche anche degli istituti di credito, finora considerati privilegiati da molti che hanno definito bancocentriche alcune scelte compiute dalla squadra del premier.

La protesta degli istituti di credito riguarda in particolare il tema dell'azzeramento delle spese di apertura e gestione per conti correnti rivolti ai pensionati con assegni fino a 1.500 euro (quelle di chiusura sono state già azzerate, su tutti i conti correnti, dalla lenzuolata di Bersani del 2007).

Contestato in particolare l'emendamento al decreto sulle liberalizzazioni che mira a integrare/modificare l'articolo 12 del decreto salva-Italia (decreto legge 6 dicembre 2011, n. 201, convertito, con modificazioni, dalla legge 22 dicembre 2011, n. 214). L'emendamento aggiorna l'articolo 27 della legge in approvazione sulle liberalizzazioni con il seguente testo: «Dovrà in ogni caso essere garantita la gratuità delle spese di apertura e di gestione dei conti di pagamento di base destinati all'accredito e al prelievo della pensione del titolare per gli aventi diritto a trattamenti pensionistici fino a 1.500 euro mensili, ferma restando l'onerosità di eventuali servizi aggiuntivi richiesti dal titolare».

Approfondimento sul Sole 24 Ore

  • Alberto |

    Le banche non hanno tardato a fare i calcoli. Considerando che in Itala la massa critica di pensionati è di 16,7 milioni, di Vito Lops – Il Sole 24 Ore – leggi su http://24o.it/a3FI6
    Banco Posta mi ha inviato una proposta di interessi al 4% se la giacenza media cresce di 3.000 euro
    Dunque 3.000*4%=120 euro
    Non resta che fare all’ente erogatore delle pensioni un offerta sulle condizioni a cui si può offrire un conto corrente basato sulla soglia minima di giacenza per erogare interessi al cliente.

  Post Precedente
Post Successivo