Indica un intervallo di date:
  • Dal Al

Volunia? Un’idea nata otto anni fa

Massimo Marchiori, il matematico di Venezia che ha inventato Hypersearch ("ispirando" Sergey Brin e Larry Page alla creazione del page rank di Google) e che ha presentato da pochi giorni la fase beta di Volunia, stava lavorando da tempo a un motore di ricerca di terza generazione.

Nel 2004, quando l'ho intervistato, alla domanda "Ha in mente di ideare un nuovo motore di ricerca?", ha risposto:

I motori di ricerca del futuro dialogheranno con gli utenti guidandoli nei vari passi della ricerca. Le idee per fare un motore di terza generazione le ho da tempo, anche se al momento preferisco tenerle per me. Il problema sta soprattutto nelle risorse: per dimostrare la bontà di un motore occorre poi farlo funzionare su scala mondiale, non solo pubblicare l'idea in un articolo. Per fare un esempio, Hypersearch è, a mio giudizio, superiore a Pagerank, eppure quasi nessuno conosce Hypersearch, per il semplice motivo che non c'è un motore di ricerca che mostri la bontà dell'idea su larga scala. Lo stesso Pagerank sarebbe rimasto semplicemente un buon articolo accademico se non fosse stato poi realizzato un vero motore di ricerca con considerevoli sforzi. Per competere con Google non bastano solo le idee innovative, occorrono mezzi e risorse; e certamente, avendo un po' di risorse, sarebbe una sfida stimolante.

Ecco il testo integrale dell'intervista a Massimo Marchiori che, letta dopo otto anni, fa un certo effetto per la straordinaria attualità delle previsioni del matematico di Venezia, l'uomo che ha ricevuto solo uno "special thanks" dai due fratelli di Google sul documento con cui Google è sbarcato a Wall Street.