Indica un intervallo di date:
  • Dal Al

Mutui e liberalizzazioni: via l’obbligo del conto corrente. Ma sulle polizze la strada è in salita

Mutui non vincolati all'apertura di un conto corrente e polizze vita scelte direttamente dal cliente. Lo prevede un emendamento al decreto legge liberalizzazioni, presentato dai relatori Filippo Pubblico (Pd) e Simona Vicari (Pdl), in commissione Industria al Senato. Il provvedimento stabilisce che l'erogazione di un mutuo non potrá essere vincolata «all'apertura di un conto corrente presso la medesima banca, istituto o intermediario».

Quanto alle assicurazioni prevede che l'istituto di credito che concede un mutuo dovrá sottoporre al cliente «almeno due preventivi di due differenti gruppi assicurativi non riconducibili alle banche, agli istituti di credito e agli intermediari finanziari stessi». Il cliente sará comunque libero di «scegliere sul mercato la polizza sulla vita più conveniente che la banca è obbligata ad accettare senza variare le condizioni offerte per l'erogazione del mutuo».

Insomma, se l'emendamento passerà sarà aggiunto qualche tassello in più in tema di trasparenza dei mutui. Resta però irrisolto il punto realmente dolente di questa legge, e di questo articolo 28 che, al momento, prevede: «Le banche, gli istituti di credito e gli intermediari finanziari se condizionano l'erogazione del mutuo alla stipula di un contratto di assicurazione sulla vita sono tenuti a sottoporre al cliente almeno due preventivi di due differenti gruppi assicurativi».

Il punto dolente è proprio che agli istituti è concessa la possibilità di condizionare comunque l'erogazione del mutuo alla stipula da parte del cliente di un contratto assicurativo cpi (rischio morte, perdita posto del lavoro, ecc.). Si tratta di contratti accessori e, come tale non dovrebbero in nessun modo vincolare l'erogazione di mutui. Soprattutto in un momento così delicato come quello attuale, in cui a gennaio la domanda è calata del 44%. Strano che prima il decreto sulle liberalizzazioni, e adesso degli emendamenti, non ripristino questo principio di fondo e necessario per il rispetto della trasparenza contrattuale.

  • Pat |

    Peccato che le banche non sottopongano alcun preventivo di altre assicurazioni e se anche iniziassero a farlo scommetto che casualmente sarebbe meno vantaggioso del loro…ma in che Paese viviamo?

  • stefano |

    che cosa c’entra una polizza vita per contrarre un mutuo che è erogato sulla base di uno stipendio e sull’ipoteca dell’immobile acquistato?
    grazie, ciao stefano

  • Maximiliano Travagli |

    staremo a vedere… mi sembra che le resistenze siano ancora molto elevate. Auspicherei anche un forte ribasso degli spread veramente troppo elevati.

  Post Precedente
Post Successivo