Indica un intervallo di date:
  • Dal Al

E’ ora di guardare lo spread Italia-Spagna

Quando si parla di spread l’attenzione si sposta immediatamente al differenziale di rendimento tra BTp e Bund a 10 anni. Differenziale che ha raggiunto il massimo a 575 punti base il giorno prima delle dimissioni di Silvio Berlusconi e che con Monti oscilla da tempo tra i 450 e i 515 punti base, in una sorta di effetto ascensore a seconda della volatilità e dell’acuirsi/inasprirsi sulle tensioni dei debiti dell’Eurozona.
Ma in tema di spread, le combinazioni (e i confronti) sono potenzialmente vastissimi. C’è chi, invita, ad esempio in questo momento a concentrarsi più sul differenziale di rendimento tra titoli italiani e spagnoli, visto che si tratta di due Paesi chiamati urgentemente a un mix tra austerity e crescita per risollevarsi dopo aver sfiorato soglie allarmanti sul fronte del costo degli interessi da pagare sui rispettivi debiti pubblici. Spread che oggi è salito al massimo storico di 183 punti base.

Articolo completo sul Sole 24 Ore

  • Cicco |

    Vorrei sapere dove sono tutti quelli che fino a due/tre anni orsono, gridavano che il modello da seguire per il rilancio dell’Italia fosse quello spagnolo, portoghese o irlandese…..le chiacchiere di palazzo volano, i fatti restano….

  Post Precedente
Post Successivo