Indica un intervallo di date:
  • Dal Al

Intervista al Signor Euribor: manipolare l’Euribor non è tecnicamente impossibile

A ottobre 2011 la Commissione Ue ha condotto ispezioni presso alcuni istituti, fra i 43 che costituiscono il panel di banche che concorrono alla determinazione, ogni giorno dal lunedì al venerdì, del tasso interbancario Euribor (calcolo Euribor). Un tasso ben noto alle famiglie italiane alle prese con il rimborso di un mutuo a tasso variabile, dato che le oscillazioni di questo indice influiscono sull'importo finale delle rate da pagare (leggi il post "le banche manipolano l'euribor?").

Il manager dell'European banking federation, che sovrintende il calcolo dell'Euribor, Cedric Quemener ha riferito all'agenzia Bloomberg che è "quasi impossibile" manipolare questo tasso.

Come sarebbe a dire "quasi" impossibile?

Così ho deciso di contattarlo, per fare chiarezza su un tema che interessa da vicino migliaia di famiglie.

Ecco il testo (in lingua originale) della breve intervista con Cedric Quemener

1) MrQuemener, according to what the Bloomberg writes,  you would have said it would be "almost impossible" to manipulate the rate. What does  it mean “almost”? Is there a possibility that someone of 43 banks of the panel, in bad faith, may alter the data?
It means that a lot of the panel banks would need to have an agreement: not that easy knowing that they are very different both on territory  and activity.

2) What are the banks on which the inspection was conducted Antitrust?
I don’t know.

3) What are the security systems that ensure the reliability and transparency of the Euribor?
A close monitoring, a Steering Committee made of excellent experts, the size of the panel and the way the benchmark is calculated.

Traduzione

1) MrQuemener, secondo quanto scrive la Bloomberg, lei avrebbe che sarebbe "quasi impossibile" di manipolare il tasso. Che cosa vuol dire "quasi"? C'è la possibilità che qualcuna delle 43 banche del pannello, in mala fede, possa modificare i dati?
Ciò significa che molte delle banche del gruppo dovrebbero accordarsi: non è facile sapendo che esse sono molto diverse perché hanno business differenti e provengono da aree geografiche eterogenee.

2) Quali sono le banche in cui è stato effettuato l'ispezione Antitrust?
Non lo so.

3) Quali sono i sistemi di sicurezza che garantiscono l'affidabilità e la trasparenza del Euribor?
Un attento monitoraggio, un comitato direttivo composto da esperti eccellenti, la dimensione del pannello e il modo in cui benchmark è calcolato.

Il dato a mio avviso significativo di quanto riferito da Mr Quemener è che ammette che il tasso, qualora la maggior parte degli istituti si metta d'accordo, è tecnicamente manipolabile. Un'ipotesi difficile da praticare – secondo Quemener – dato che il panel è composto da istituti che hanno business e aree geografiche eterogenei e quindi obiettivi non necessariamente comuni.

I dubbi restano, però. Posto che quello degli interessi sui tassi divergenti è un elemento opinabile, preoccupa il fatto che dal punto di vista tecnico non ci siano meccanismi automatici che impediscano, a quanto pare, la creazione di un cartello per cambiare artatamente l'Euribor.

  • antonio |

    non sono mai riuscito a leggere il tasso euribor dichiarato in contratto con quello che viene applicato sulla rata del mutuo.
    Il dubbio sorge e non ci sono paramentri per verificarne la rispondenza.
    Chiarisco: se il contratto di mutuo prevede “penultimo giorno del mese antecedente il mese della scadenza della rata“ Euribor delle ore 11.
    Detto valore non ha mai coinciso con il tasso applicato. Perché?

  • Marco |

    Potevi tradurre

  Post Precedente
Post Successivo