Indica un intervallo di date:
  • Dal Al

Il dollaro è tornato un rifugio

In questa pazza pazza estate finanziaria si sta smarcando, tra orsi e tori, una certezza: il dollaro statunitense è tornato un bene rifugio. Dopo che la Banca centrale svizzera ha annunciato l'intenzione di essere pronta a intervire sul mercato per bloccare il franco svizzero a quota 1,2 sull'euro. E dopo che l'oro è scivolato da 1.900 a 1.600 dollari l'oncia in poche sedute dimostrando una volatilità e un livello di prezzo non proprio a buon mercato (perlomeno nel breve periodo) il dollaro sta riacquistando giorno su giorno, passo dopo passo, lo status (perso dopo Lehman Brothers) di valuta rifugio. Almeno per un po'.

I numeri indicano questo: oggi l'euro è scivolato sotto quota 1,32 vanificando i guadagni del 2011 (era arrivato oltre quota 1,45).