Indica un intervallo di date:
  • Dal Al

Perché in Italia il mutuo non trasloca

In Inghilterra è fra i mutui più diffusi. In Italia non esiste. Lo chiamano "moving mortgage", in Italia lo chiamerebbero mutuo di trasferimento. È un prodotto che consente di spostare le condizioni del vecchio mutuo in un nuovo prestito ipotecario legato all'acquisto di un altro immobile trasferendo, a costo zero, l'ipoteca da un immobile all'altro. «Un meccanismo oggi non praticabile in Italia dove, a causa delle diversità normative, è necessario prima chiudere il vecchio mutuo – spiega Paola Viola, responsabile di Mutuiperlacasa, il nuovo portale per il confronto fra le migliori rate offerte (attualmente da un panel di 12 banche, ndr) –. E poi aprire una nuova pratica, con i costi annessi di istruttoria, fino all'1% dell'importo erogato, di imposta sostitutiva dello 0,25%, di spese di perizia dai 285 ai 300 euro, di intervento del procuratore, 110 euro, e oneri notarili mediamente intorno ai 2.500 euro. Costi che, su un mutuo di 200mila, euro incidono per circa 4.500 euro».

Continua a leggere l'articolo sul Sole 24 Ore