Indica un intervallo di date:
  • Dal Al

Madoff (dal carcere) dà una nuova versione della truffa dal secolo

Dopo più di un anno dall'incarcerazione per la "truffa del secolo" il finanziere Bernard Madoff torna a parlare pubblicamente in un'intervista. Da allora, molto è cambiato. A cominciare dallo scenario: in loco della splendida villa a Montauk (New York) con panorama mozzafiato c'è ora una cella di 12 piedri quadrati, con una finestra, in un carcere di sicurezza nel Nord Carolina. Condivisa con un altro carcerato (il secondo da quando Madoff è in prigione).

Ma è cambiato anche l'aspetto del finanziere condannato a 150 anni di carcere per una truffa da 65 miliardi di dollari prolungata per 16 anni: è più magro, emaciato, e più agitato rispetto alla stoica calma mantenuta prima della sua incarcerazione, assicura il giornalista del New York Times che ha condotto l'intervista e che, raccogliendo anche una serie di email inviate dal finanziere, pubblicherà un libro in primavera.

Articolo completo sul Sole 24 Ore