Indica un intervallo di date:
  • Dal Al

L’Euribor perde quota 1% e (ri)scivola sotto il tasso il Bce

Liquidità in abbondanza. E banche coperte. Il nuovo anno inizia senza scossoni sul mercato monetario e, di conseguenza, questo si riflette in un abbassamento dei tassi. Una notizia che farà piacere a chi è alle prese con il rimborso di un mutuo a tasso variabile dato che gli Euribor – gli indici a cui è agganciato il calcolo delle rate della maggior parte dei prestiti indicizzati offerti dalle banche italiane – hanno ingranato da qualche settimana la retromarcia. E questa mattina l'Euribor a 3 mesi è tornato sotto la soglia dell'1%, è sceso cioè sotto il tasso di riferimento della Banca centrale europea, che non muove i tassi da maggio 2009.

Nel dettaglio l'Euribor a 3 mesi – che rappresenta la media dei tassi a cui un panel di banche dell'eurozona si presta capitali fra loro – è stato "battuto" oggi allo 0,99%, in lieve calo rispetto all'1,01% di ieri. Era dallo scorso 15 ottobre che non quotava più basso del tasso Bce.

Continua a leggere l'articolo sul sito del Sole 24 Ore