Indica un intervallo di date:
  • Dal Al

Mutuo, ma quanti mi costi? Il cap non è più conveniente, le richieste del fisso superano il variabile. Ecco il confronto delle offerte

Mutuo, ma quanto mi costi? Se lo chiede chi è alle prese con la richiesta di un nuovo prestito ipotecario, ma anche chi sta rimborsando un piano di ammortamento ma non è soddisfatto delle condizioni stipulate tempo fa, con tassi agganciati a uno scenario macroeconomico probabilmente differtente rispetto a quello attuale (si tenga conto che a fine 2008 i fissi costavano oltre il 6,5% oppure il 7,5% 10 anni fa). In questa evenienza si valuta l'opzione della surroga con un altro istituto, previo il passaggio dalla propria banca nel tentativo di rinegoziare le condizioni in termini più favorevoli.

In ogni caso, quale che sia l'esigenza di partenza, le condizioni attuali sui tassi offerti dipingono un quadro a costi più bassi rispetto alla media storica degli interessi pagati sui mutui. Sia i variabili che i fissi viaggiano vicino ai minimi di sempre perché sia gli indici Euribor (i parametri a cui sono agganciati i mutui indicizzati) che gli Eurirs (gli indici di riferimento utilizzati per calcolare le rate dei prestiti a tasso bloccato) sono imballati, complici le incertezze economiche, sui minimi storici (leggi le domande e risposte).

Scendendo nel dettaglio dei prodotti proposti in banca, il miglior varabile, considerando anche gli oneri accessori (eventuali spese di istruttoria, ipoteca, incasso rata, etc.) è oggi offerto, nel confronto delle offerte effettuato da MutuiOnline.it (consulta la tabella completa), da Chebanca! che applica un Taeg (Tasso annuo effettivo globale) del 2,12 per cento. Seguono Cariparma – Crédit Agricole (2,16%), Webank (2,17%) e Ing direct (2,19%). In campo anche Banco Posta (2,47%). La forte presenza di banche online nei primi posti della classifica indica che, così come per i conti correnti, anche nel campo dei mutui il web mediamente si traduce in un fattore di risparmio di partenza.

Leggi l'articolo completo sul sito del Sole 24 Ore