Indica un intervallo di date:
  • Dal Al

Eric Cantona, ex stella del Manchester, lancia una rivoluzione contro il sistema bancario: “Il 7 dicembre ritiriamo tutti i soldi dal conto corrente”

Eric Cantona lo conoscono tutti. Per le sue prodezze da calciatore quando negli anni '90 era la punta del Manchester United. E, forse, qualcuno lo conosce anche come attore, diretto da Ken Loach nel 2009 nel film a lui intitolato "Il mio amico Eric".

Il carismatico personaggio però non si ferma a calcio e cinema. Si è lanciato convintamente in una crociata contro il sistema mondiale delle banche su cui pochi obiettano che sia stato l'assoluto responsabile dell'ultima bolla finanziaria (subprime) che ha innescato a ruota la crisi economica (non ancora messa alle spalle) più violenta dopo quella del 1929.

Per Cantona l'unico modo per fermare lo strapotere delle banche – per la gran parte impunite nonostante l'acclarata responsabilità nella crisi subprime – è di ritirare i soldi in conto corrente. Ma non con gradualità. Tutti insieme, lo stesso giorno. La data: il 7 dicembre.

L'ex calciatore tocca così IL tasto dolente del sistema del credito, il paradosso su cui si reggono: considerate le esposizioni e il giro d'affari se tutti i correntisti chiedessero paradossalmente i loro soldi in contanti lo stesso giorno non ci sarebbe alternativa alla bancarotta.

Ed è proprio su questo paradosso che spinge il movimento "StopBanque" fondato da Cantona avrebbe già 14mila sostenitori e continua a raccogliere adesioni dopo che il video è finito – ed è tra i più cliccati – su YouTube.

Ulteriori approfondimenti sul Sole 24 Ore

  • OcchioPidocchio |

    Hola a todos desde Madrid, mi viene da dire:meno male che Cantona c’è!
    Questo francese barbuto, che si è fatto miliardario giocando a calcio e vendendo la sua immagine a una multinazionale, ha la chiave per ribellarsi al capitalismo. Ma il suo ragionamento non vi sembra troppo semplicistico? Leggete qua: http://www.occhiopidocchio.info/europa/meno-male-che-cantona-ce/
    saludos

  Post Precedente
Post Successivo