Indica un intervallo di date:
  • Dal Al

Mutui, il fisso costa il 2% in più

Tasso fisso o variabile? La soluzione del dilemma per chi è alle prese con la sottoscrizione di un mutuo (o intende cambiare le condizioni di un finanziamento già sottoscritto) è, in questo momento, più che mai complessa. Perché la tempesta finanziaria che ha colpito l’economia globale ha innescato forti oscillazioni dei tassi a cui sono ancorati i mutui.

Tasso variabile. Gli indici Euribor, i parametri utilizzati come base per il calcolo delle rate variabili, sono scivolati sotto il costo del denaro (2%) dagli oltre 5 punti percentuali toccati lo scorso ottobre. A ciò va aggiunto che, sulla scia di un probabile taglio dei tassi a marzo 2009, gli Euribor continuano a scendere: il 27 febbraio 2009 l’indice a 1 mese è stato fissato all’1,53%; quello a 3 mesi ha segnato il minimo storico a quota 1,825 per cento.

Tasso fisso. Contemporaneamente sono scesi anche gli Irs, gli indici di riferimento per i mutui a tasso fisso. Ma molto meno. L’indice a 20 anni, ad esempio, è passato dal 5 al 3,87 per cento.

Consigli per la scelta. Questo significa che, al di là degli spread (il margine di ricarico applicato dalla banca che in media oggi è dell’1,4%, decisamente più alto rispetto a pochi mesi fa) oggi il tasso fisso costa circa 2 punti percentuali in più del variabile che, secondo le previsioni, dovrebbe scendere ancora un po’ nei prossimi mesi. Tuttavia, nella valutazione complessiva bisogna tener conto che, quando la crisi economica in atto sarà passata, i tassi le rate dei mutui variabili non potranno che aumentare. Il punto chiave, pertanto, è capire se il risparmio certo che allo stato attuale si ottiene con un variabile sarà tale da compensare la differenza tra la futura rata variabile e l’attuale rata fissa, nel caso si scegliesse sin da oggi un mutuo a tasso fisso.

 

Le migliori offerte a tasso varibaile…

 

 

 

 

Banca

Rata (in euro)

Spread

Parametro di riferimento

Tasso nominale

Tasso globale

Cariparma Credit Agricole

805,35

1,10%

Euribor 1 mese (ora all'1,59%)

2,64%

2,76%

Banca popolare di Lodi

817,99

1,25%

Euribor 1 o 3 mesi

2,81%

2,97%

Credem

818,82

0,99%

Euribor 3 o 6 mesi

2,80%

3,02%

Monte Pashi di Siena

820,16

1,20%

Euribor 1 mese

2,84%

2,99%

Banca Carige

827,02

1,10%

Euribor 3 mesi

2,94%

3.04%

Intesa Sanpaolo

835,13

1,59%

Euribor 1 mese

3,04%

3,18%

Banca Toscana

835,13

1,40%

Euribor 1/3/6 mesi

3,04%

3,19%

Bnl

838,9

1,55%

Euribor 1 mese

3,09%

3,26%

Ing direct

850,79

1,25%

Tasso bce (ora al 2%)

3,25%

3,30%

UniCredit banca per la casa

874,57

1,70%

Euribor 3 mesi (ora all'1,7%)

3,56%

3,73%

 

 

 

 

 

 

…e a tasso fisso

 

 

 

 

 

Cariparma Credit Agricole

995,74

1,15%

Irs a 20 anni (oggi al 3,878%)

5,07%

5,27%

Monte Pashi di Siena

1.004,91

1,20%

Irs a 20 anni (oggi al 3,878%)

5,18%

5,42%

Ing direct

1.017,48

1,35%

Irs a 20 anni (oggi al 3,878%)

5,33%

5,46%

Banca Toscana

1.021,69

1,40%

Irs a 20 anni (oggi al 3,878%)

5,38%

5,63%

Banca Carige

1.048,42

1,70%

Irs a 20 anni (oggi al 3,878%)

5,70%

5,91%

Intesa Sanpaolo

1.048,85

nd

Irs a 20 anni (oggi al 3,878%)

5,70%

5,96%

Bnl

1.053,13

nd

Irs a 20 anni (oggi al 3,878%)

5,75%

5,75%

UniCredit banca per la casa

1.070,32

2%

Irs a 20 anni (oggi al 3,878%)

5,95%

6,24%

 

 

 

 

 

 

Nota: esempio di un mutuo ipotecario di 150mila euro; valore immobile 200mila euro; età del richiedente 35 anni; reddito mensile 3mila euro.

  • Luca |

    Buonasera ,
    la Banca Barclays mi dice che un mutuo a 25anni a tasso fisso me lo fanno al 4,40%
    E’ proprio cosi’? cosa c’e’ sotto?
    Mi fai sapere (tramite email se puoi)…cosa devo chiedere ? basta solo il Taeg 4,70??
    C’e’ di meglio in giro??

  • piero |

    per alessandro…… non solo non sai fare a scrivere,impara l’italiano coglione di merda figlio di puttana spero che fallite tutti banchieri bastardi

  • gius |

    A me la deutch bank ha proposto uno spread sul fisso all’1,20 o anche allo 1,09 ma con altre condizioni cmq vantaggiose.
    La barklays mi ha proposto uno spread all’ 0,80 ma su un fisso per 5 anni poi rinegoziabile.
    L’unicredit mi ha parlato di pread all’1,20……
    Insomma, non mi ritrovo nei dati dell’articolo
    Saluti
    Un povero cittadino ke si accinge a comprar( forse) casa.

  • Alex Martini |

    Buongiorno Vito.
    Ho letto con molto interesse il tuo articolo e con alcune risate il post del mio “omonimo”.
    Mi sento tuttavia di dire la mia sull’articolo che presenta un paio di punti… poco decifrabili e troppo scontati, posso?
    Bene. É vero, lo hanno visto anche i gatti che l’Euribor è sceso fiiii….. a capofitto e l’EuroIRS un pò meno, ma c’è anche da dire che “sbagliata” era la collocazione dell’Euribor così a ridosso dell’altro parametro (anzi, a volte è stata anche più alta) e da ricordarsi che un conto e definire un debito a tre mesi e uno un debito a 30 anni.
    Non mi è chiaro il criterio che hai usato per redigere quella tabella… e non capisco nemmeno perchè non appaiono nella tua statistica le VERE banche preposte all’erogazione dei mutui (prima o poi si comincerà a capire che un’operazione così delicata deve essere affidata a dei Professionisti (che più lavorano meglio è), non a dei dipendenti (che meno lavorano meglio è)… e su questo mi trovo d’accordo con Alessandro. Scusami) come Barclays, Fineco, Bank You, Essere e via dicendo, tutte Reti con la “R” maiuscola che lavorano seriamente, sono preparate e al contrario di altri non presentano il conto al cliente.
    Comunque penso che oggi giorno un mutuo a 20 anni non lo fa quasi più nessuno (a me sono “generazioni” che non capita una simile evenienza) e che con 150.000 euro di case se ne trovano poche.
    Ti suggerisco di fare una ricerca anche tra le “specializzate”, ma con dati realistici: 200-250.000 euro di richiesta, LTV tra il 90 e il 100% senza considerare età e reddito del richiedente. Le VERE non guardano quello per determinare il tasso.
    E considera che noi vendiamo il fisso a 30/35 anni con un LTV del 100% con spread a partire dal 1% variabile e 1,25% fisso.
    Meritiamo certo almento una menzione.
    La medaglia ce la danno i nostri assistiti.
    Buon lavoro e in bocca al lupo
    ATM Consulting
    http://www.toscanamutui.it

  • Alessandro |

    SICCOME E’ TUTTO IL GIORNO CHE LAVORO E SONO STANCHISSIMO CREDO DI MERITARE QUALCHE REFUSO.
    TI RIMANDO IL POST CORRETTO ORTOGRAFICAMENTE:
    =========================================================
    Vito…
    ma vai a lavorare, vai.
    Sei solo due braccia rubate all’agricoltura.
    Non solo non sai fare a scrivere, ma non capisci un cazzo di economia e se proprio vuoi farti un pò di pubblicità [ma per scrivere le michiate che scrivi, come l’indecifrabile e pubblicitaria tabella che proponi (dopo la giro alle varie authority così ci facciamo due risate) quanto ti pagano???] perchè non vai dove VERAMENTE i mutui si fanno, ogni giorno, da Professionista a Cliente, non da dipendendente a numero di NDG.
    Vai in Puglia a cogliere i pomodori.
    In mezzo agli albanesi ci staresti meglio.
    Buffone

  Post Precedente
Post Successivo