Indica un intervallo di date:
  • Dal Al

Come mettere i soldi al riparo dalla crisi

Le Borse in caduta libera (Piazza Affari ha perso il 40% da inizio anno) e la crisi delle banche internazionali proeccupano i risparmiatori, chiamati a difendere la liquidità dalle intemperie della finanza e dalla contemporanea erosione dell’inflazione, che nel 2008 viaggia in Italia al 3,8% (dato aggiornato a settembre). L’impresa resta ardua ma vi sono alcuni prodotti, come depositi vincolati, conti di deposito e pronti contro termine, con cui è possibile strappare un rendimento positivo in questo anno tribolato.

Depositi vincolati. L’ultima novità del settore è di Ing direct che da poche ore ha alzato al 5,20% annuo lordo (3,796% al netto della ritenuta fiscale del 27%) la remunerazione del Conto Arancio+, la formula attraverso la quale, vincolando un deposito per un determinato periodo di tempo (da 3 a 12 mesi), scatta un tasso di interesse superiore a quello a regime (2,19 netto). Tuttavia vanno lette con attenzione le condizioni di applicazione: il nuovo tasso è rivolto ai clienti che depositano almeno 100mila euro e non svincolano la somma per almeno 12 mesi. Tra le novità, la banca della Zucca ha anche abbassato la soglia minima (da 10mila a 5mila euro) per poter usufruire dei rendimenti extra, oltre il tasso base. Questi oscillano dal 3,285% netto (applicato a chi deposita somme da 5mila a 49.999 euro per un periodo di 6 mesi) al 3,796% sopraindicato. Chi, invece, opta per Iwpower Turbo, la soluzione di deposito vincolato proposta da IwBank (banca del gruppo Ubi) può ottenere fino al 4,25% netto (vincolando l’importo per almeno sei mesi) con un limite minimo di giacenza di 1.000 euro. Tra le altre soluzioni, Chebanca! remunera il 3,431% netto per i clienti che mantengono sul conto le somme per 12 mesi, accreditando in anticipo gli interessi.

Conti di deposito. La stessa opzione è valida per Rendimax, il nuovo conto di banca Ifis, che offre il 3,4675% netto e non pone vincoli. Tra i conti di deposito, al momento la soluzione più competitiva è di Webank con il Conto@me che offre il 4,01% netto. Si tratta, però, di una promozione (valida per i nuovi clienti e solo fino al 28 febbraio). Dopodiché subentra il tasso base del 3,01% netto fino a 50mila euro.

Pronti contro termine. E poi ci sono i pronti contro termine, ovvero quelle operazioni con le quali un venditore (solitamente una banca) cede un certo numero di titoli (pronti) e si impegna a riacquistarne uguale quantità a un prezzo e a una data (termine) predeterminati (si veda box a sinistra). È in questa fascia che si inserisce la nuova offerta di Barclays che ha lanciato il prodotto “5% netto”. Il tasso, al momento il più alto offerto sul mercato per questa tipologia di prodotto, è valido dai 50mila euro in su, fino a 12 mesi. Viene applicato se il cliente decide di rinnovarlo ogni tre mesi. Il primo rinnovo è garantito: i restanti due sono subordinati alla sottoscrizione di un ulteriore prodotto o servizio dell’istituto.

Prodotti per gestire la liquidità

Banca/prodotto

Durata

Tasso netto (%)

Importo su cui viene applicato il tasso (in euro)

Pronti conto termine

Fineco/ Supersave

1,3,6 mesi

3,59

da

1.000 a

149mila

3,85

oltre 150mila

UniCredit/Moneybox

1,2,3 mesi

3,50

da 5mila a 99.999

3,80

da 100mila a 149.999

4,00

da 150mila

Barclays/ 5% netto *

fino a 12 mesi

4,50

da 10mila a 49.999

5,00

da 50mila

dopo 12 mesi

Euribor 3mesi-1%

Webank/Myprofit

1 mese

3,1

da 1.000 euro

3 mesi

3,15

6 mesi

3,2

Conti correnti/ deposito

Santander/
conto deposito

fino al 31/12/08

3,65

fino a 50mila

2,92

sulla quota eccedente i 50mila e fino a 1 milione

a regime

2,19

Ing direct/ Arancio

a regime

2,19

sotto i 5mila euro o per somme svincolate in anticipo

promoz.**

3,4675

fino a 1,5 milioni

Che
banca!

deposito base

2,92

fino a 5 milioni

We@ bank/
Conto@ me

a regime

3,01

fino a 50mila euro

a regime

0,9125

da 50mila euro

promozione

4,01

fino a 30mila euro,
tasso promozionale per nuovi clienti fino al 28/02/09

Banca/prodotto

Durata

Tasso netto (%)

Importo su cui viene applicato il tasso (in euro)

Iwpower deposito

a regime

3,15

nessuno

Fineco

a regime

2,92

da 2mila

Barclays

a regime

3,65

fino a 50mila, in promozione fino al 31/12/08 ***

Ifis/
Rendimax

a regime

3,4675

nessun vincolo

Depositi vincolati

Ing
direct/ Arancio+

6 mesi

3,285

da 5mila a 49.999

12 mesi

3,431

6 mesi

3,431

da 50mila a 99.999

12 mesi

3,577

6 mesi

3,65

da 100mila a 1,5 milioni

12 mesi

3,796

Santander/
Time deposit

6 mesi

3,1025

fino a 1 milione

12 mesi

3,285

a regime

2,19

in caso di estinzione anticipata

Banca Sella/ libretto vincolato ****

3 mesi

3,212

da 10mila

6 mesi

3,28

12 mesi

3,3215

Che
banca! *****

3 mesi

3,139

fino a 5 milioni

6 mesi

3,285

12 mesi

3,431

fino a 5 milioni

Iwpower turbo

1 mese

3,10

multipli di 1.000, nessun vincolo massimo

3 mesi

3,40

6 mesi

4,25

* prevede un rinnovo trimestrale fino a una durata complessiva di 12 mesi. Il primo rinnovo è garantito. Il mantenimento del 5% per i due rinnovi successivi, fino ai 12 mesi previsti, è subordinato alla sottoscrizione di un ulteriore prodotto o servizio Barclays nei primi sei mesi – (**) Valido, per 12 mesi, per i nuovi clienti che attivano il conto entro il 31 ottobre – (***) Fuori promozione e/o oltre 50mila euro Euribor 1 m/365 -2% – (****) tasso fisso rivisto mensilmente per le nuove sottoscrizioni e/o rinnovi; penale sul tasso applicato alle giacenze residue in caso di prelevamenti anticipati: 2% – (*****) accredito anticipato degli interessi – Fonte: dati forniti dai singoli istituti

24 Minuti – Radiocor

  • Andrea |

    Ragazzi, le Banche non garantiscono nulla. Il Banco, ricordate, vince sempre. Se leggete i vari fogli informativi, nulla riporta ai famosi 103mila. Non solo. Ti scrivono ke il capitale è garantito ma poi ti scrivono ke l’investimento è soggetto all’altalena dei tassi…che se ritiri prima della scadenza…l’assicurazione nn vale, che se vuoi rivendere i titoli prima, non ti garantiscono ke troverai l’acquirente e ke soprattutto sia disposto a ripagare per intero…x cui la banca si sostituisce e compra lei…a quanto? bho…

  • Atari |

    Una cosa vorrei sapere, perchè non è ben chiara/scritta nei contratti che dei depositi:
    i soldi VINCOLATI sono garantiti fino a 103.000 euro? Sicuramente lo sono quelli nel deposito libero, senza vincoli, ma quelli VINCOLATI?

  • pinowai64g |

    la domanda che assilla il medio risparmiatore è poi sempre la stessa e cioè ,sono al sicuro i miei sudati risparmi in mano alle banche?se la banca va in crisi riuscirò ad avere il mio denaro in breve tempo?ringrazio per una risposta esauriente pino hsqdrz

  • Alessandro |

    Per me fino a quando i pronti contro termine sono investiti in Titoli di Stato rimane sempre la garanzia del titolo. Nel senso che se le banca dovesse fallire di sicuro non potrà rimborsare la somma investita, ma potrà restituire i titoli, visto che l’investitore ne è il legittimo proprietrio, permettendo a quest’ultimo di rivenderli sul mercato e riuscire ad ottenere il capitale corrispondente.
    Il problema nasce nel momento in cui i pronti contro termine investono non solo in obbligazioni di Stato, ma anche in obbligazioni della stessa banca. In questo caso al fallimento dell’Istiuto corrisponderà una traumatica trasformazione dei titoli in carta straccia!
    Nel caso di iwbank sono offerte diverse soluzioni che si distinguono soprattutto per l’arco temporale a 30, 90 e 180 giorni. Ad ogni periodo si può scegliere il rendimento base oppure quello turbo. Nel primo caso, investendo in titoli di stato, funziona il ragionamento fatto all’inizio. Nel secondo caso, permettendo all’Istituto di reinvestire il mio titolo, si partecipa ai rischi connessi ed in caso di “tragedia” si affonda con IWBANK… SOB.
    Almeno questo è ciò che ho capito.
    Commenti?

  • milejo |

    ottima domanda quella di giuseppe….qualcuno sa se i soldi investiti in iwbank o conto arancio + vengono persi se la banca fallisce oppure sono sicuri fino a 103 mila euro?????

  Post Precedente
Post Successivo