Indica un intervallo di date:
  • Dal Al

Pieno di utili con i cereali

Nell’ultimo anno il prezzo del riso è balzato del 74 per cento. In rialzo anche mais (+31%) soia (+87%) e frumento (+130%). Nel complesso, l’indice settoriale dei cereali è cresciuto del 61%, raddoppiando il valore in quattro anni. A beneficiare del boom dei prezzi sono state le società del settore agroalimentare, che hanno visto gli utili decollare. In particolare Danone il cui utile netto è cresciuto di oltre il 200% nell’ultimo anno. Bene anche le aziende che operano nel settore dei fertilizzanti, con rialzi dei profitti fino al 180 per cento. E la Fao, l’agenzia dell’Onu per l’agricoltura e l’alimentazione, nel Rapporto 2008 prevede quotazioni elevate fino al 2017, anche se a livelli inferiori rispetto ai massimi raggiunti le scorse settimane.

I motivi del rialzo. I prezzi corrono per motivi diversi: a cominciare dal blocco delle esportazioni decise da alcuni governi locali. Influisce anche il crescente utilizzo di cereali per la produzione di carburanti. Non mancano poi fattori speculativi con molti investitori istituzionali che hanno preferito i contratti sulle materie prime al sofferente settore del credito.

Radiocor 24 Minuti

Utili record per le società. Il rincaro delle commodities agricole ha due volti: da un lato produce squilibri dal punto di vista macroeconomico facendo lievitare l’inflazione, dall’altro ingrassa i bilanci delle società che opera nel comparto, sia di quelle che operano a valle della catena del cibo (produttori di fertilizzanti e sementi) che di quelle che sono a monte (produzione e commercializzazione). La svizzera Nestlé ha visto aumentare gli utili del 15,8% nel 2007. Dal 2004 ha guadagnato il Borsa il 65% spingendo la capitalizzazione oltre i 120 miliardi di euro. La francese Danone ha addirittura triplicato i profitti netti nell’ultimo anno. Bene anche Bunge che ha beneficiato della corsa delle materie prime agricole archiviando utili superiori del 259% rispetto al 2006. Numeri persino più imponenti per le società attive nella produzione di fertilizzanti, pesticidi e sementi geneticamente modificate. Nel 2007 gli utili di Monsanto sono cresciuti del 45%: la società americana ha guadagnato in Borsa il 722% in quattro anni. Spicca anche il rialzo del titolo Mosaic, cresciuto del 500% nel 2007.

Le previsioni. Secondo Ilaria Fornari, strategist di banca Euromobiliare nei mesi recenti il comparto agro-alimentare ha sovraperformato quello energetico e potrebbe continuare a farlo anche in prospettiva. «Tra le aziende principali – sottolinea Fornari – segnalerei in particolare quelle che operano nel settore dei fertilizzanti come Yara, Potash, Mosaic, China Bluechemical, Syngenta e Agrium».

Paese

Capitalizzazione

Utile netto*

Borsa

Var. % dal 2004

Var. % ultimo anno

Var. %
dal 2004

Var. % da inizio anno

I primi dieci produttori/commercianti di cibo…

Nestlé

Svizzera

123,31

48,04

15,8

65,05

-1,92

Unilever

Olanda

34,98

107,62

-18,02

18,06

-18,87

Kraft Foods

Usa

31,1

-9,65

-23,66

0,40

-0,86

Danone

Francia

28,13

1218,61

208,94

69,27

-10,81

Archer Daniels

Usa

17,8

306,29

48,62

187,12

-5,88

General Mills

Usa

13,27

0,81

-5,34

35,76

7,89

Kellog

Usa

12,39

15,14

-0,92

33,67

-2,92

Orkla

Norvegia

10,14

-41,03

-22,69

156,38

-27,41

Bunge

Usa

9,51

54,22

34,68

259,78

1,74

Associated Brit. Foods

Regno Unito

8,65

4,00

12,46

47,86

-4,00

…e di fertilizzanti

Monsanto

Usa

44,15

232,56

44,58

733,22

12,02

Potash

Canada

41,89

242,64

92,27

926,46

44,46

Mosaic

Usa

36,99

1067,38

1197

1115,21

37,44

Dow Chemicals

Usa

25,65

-4,04

-32,28

-0,46

8,78

Syngentia

Svizzera

19,69

118,63

43,07

311,23

10,40

Uralkaliy

Russia

16,60

191,91

6,96

7700,00

55,77

Icl

Israele

16,38

103,26

30,60

955,47

35,85

Yara

Norvegia

15,60

66,45

60,71

67,00

K + S

Germania

12,85

-166,41

-138,20

1341,11

89,81

Agrium

Canada

9,11

48,13

187,54

291,68

24,96

(*) riferito ai 12 mesi precedenti, calcolati come sommatoria dei dati infrannuali di bilancio. – Capitalizzazione in miliardi di euro – Var. % in valuta locale. Fonte: Elab. Ufficio Studi Il Sole 24 Ore su dati Thomson Reuters

Cereali_5