Indica un intervallo di date:
  • Dal Al

Le banche tagliano i tassi sui conti di deposito. Ma c’è chi offre ancora il 4%

Banca delle Marche e Banca Sistema. Sono i due istituti che a febbraio 2013 offrono i tassi più alti sui conti di deposito. Parliamo di un 5% lordo che, al netto della ritenuta del 20% che si applica su tutti i prodotti di investimento (inclusi i conti di deposito) diventa un 4% netto. La condizione che pone Banca delle Marche, in promozione fino al 28 febbraio, è un vincolo di 12 mesi e una giacenza minima di 5mila euro. Banca Sistema offre il 4% netto anche blocco il capitale (senza limiti minimi) per 36 mesi e, allo stesso tempo, sottoscrive anche il conto corrente. Senza conto corrente il tasso massimo offerto scende al 3,68%.

Tassi che battono il 2,4% battuto oggi in asta sui BTp triennali e quel poco più dell'1% offerto dai BoT a 12 mesi. Tuttavia, guardando la tabella complessiva delle migliori offerte sui conti di deposito emerge un dato eclatante: molti istituti stanno tagliando le remunerazioni offerte sulla liquidità in gicacenza. Rispetto al 2012 Ing direct e Chebanca, che pure battono i titoli di Stato, hanno ridotto di circa 100 punti base i tassi mediamente applicate. Stesso trend per Iwbank, Webank e gli altri istituti storicamente più aggressivi su questo prodotto.

Approfondimento sui rendimenti dei conti di deposito sul Sole 24 Ore